Toradora!

Titolo Originale :
Toradora!
Anno di Rilascio :
2008
Casa di Produzione :
J.C. Staff
Numero di Episodi :
25
Durata :
25 min.
Disponibilità Italiana :
Genere :
8/10
9/10
9/10
9/10

La Tigre…

Cosa succede quando un drago e una tigre si incontrano tra i banchi dell’istituto superiore Ōhashi? Ryuji Takasu è un liceale gentile e responsabile, maniaco delle pulizie e attento all’ecologia ma, a causa del suo viso da teppista (simile a quello del padre), viene spesso temuto dai compagni.
Taiga Aisaka, al contrario, dietro la sua bassa statura e il fisico minuto simile ad una bambolina, cela un carattere tutt’altro che mite. Spesso irascibile e armata di katana di legno, nella scuola è ormai conosciuta come “La Tigre Palmare”.
A causa di un piccolo incidente, e dopo un chiarimento, i due instaureranno una solida complicità e a loro si uniranno altri compagni con cui condivideranno amicizie, sentimenti e i problemi tipici della loro età.

…e il Dragone!

Toradora! è sì il più classico degli shoujo ma riesce a mantenere sempre un buon ritmo grazie alle vicende dei vari protagonisti che non risultano mai così scontate, come accade in serie simili. E’ un anime pulito e privo di fan-service. Questo lo rende adatto non solo per più giovani e per un pubblico femminile da cui viene solitamente scelto, ma anche per un pubblico maschile che potrebbe apprezzarlo.
I disegni sono piacevoli e vivaci e l’intera colonna sonora dell’anime è ben fatta; le opening “Pre-Parade” e “Silky Heart” e le ending “Vanilla Salt” e “Orange” sono cantate dalle stesse doppiatrici della serie mentre la dolcissima “Lost My Piece” accompagna i momenti più intensi dei
nostri protagonisti.
Purtroppo non ho avuto modo di vedere l’anime nella sua versione originale ma credo che, per la versione italiana, sia stato fatto un buon lavoro di doppiaggio che ha saputo dare il giusto carattere ad ogni personaggio.

Commento Finale :

Anche dopo averlo visto e rivisto, credo sia uno tra gli anime che amo di più. Già dalla prima puntata mi sono innamorata della “Tsundere” per eccellenza della serie. Adoro la personalità dura, viziata e rissosa di Taiga che cerca di nascondere una fragilità e una dolcezza che pian piano ti conquista. E’ stata subito empatia. Non da meno mi ha conquistato la timidezza e la forza di volontà di Ryuji nell’affrontare le varie situazioni che gli si parano davanti. E’ stato bello vivere le avventure di ogni personaggio lungo tutta la serie. Ti fa rivivere i batticuori dell’età adolescenziale. E’ un anime che consiglio molto se si vuole una serie che unisce sia situazioni comiche che momenti romantici.
Autore dell'Articolo :

avatar

Mao-Chan


Pubblicato: 5/5/2015 alle 22:37

Leave a Reply


*